IMG_3526

Università degli Studi di Padova – Luca Bassanese

Unipd_Luca-Bassanese

MUSICA, CREATIVITA’ E REALTA’ SOCIALE – LUCA BASSANESE

Martedì 21 aprile ore 14.30
Corso di Studi: Scienze Sociologiche / Insegnamento: Sociologia della Cultura / Docente: Francesca Setiffi
Dipartimento FISPPA
Gruppo di ricerca HERMES

l’evento si terrà presso la piattaforma Zoom ed è accessibile senza dover installare il programma (ma è consigliabile)

link di Zoom al quale collegarsi per partecipare all’evento:
https://unipd.zoom.us/j/97299471185

La lezione è aperta al pubblico ma c’è un numero massimo di partecipanti (300 posti),
L’ingresso nella piattaforma per chi non è iscritto al Corso avverrà 5 minuti prima dell’evento per cui si consiglia di essere puntuali!

scarica il pdf dell’evento:

Unipd_Luca Bassanese

 

 

 

 

 

 

titolo

Prossime date concerti 2019

titolo

concerti fondo

LUCA BASSANESE & LA PICCOLA ORCHESTRA POPOLARE IN CONCERTO – TOUR 2019

Uno show unico nel suo genere, una miscela di musica popolare con ritmi sfrenati e influenze electro-balkan. Un concerto per chi ha gambe e cuori allenati dove il pubblico si ritrova catapultato dentro ad un incredibile circo, fatto di allegria, canzoni, poesia, voglia di ballare e bolle di sapone. Un percorso anomalo quello di Luca Bassanese, attivista ambientalista e artista indipendenteUno spettacolo intenso e carico di energia per l’artista ritornato dalla Francia, dove è stato definito come: “Il menestrello, attivista, poeta e musicista italiano che critica l’austerità convocando fanfare e tarantelle transalpine, in una grande operetta felliniana popolare e mondiale. Musicista, Luca Bassanese,cresciuto con i dischi di Fabrizio de André e ravvivato dal potente folklore delle due rive adriatiche (quella italiana e quella balcanica) che soffia sul braciere acceso dell’impegno sociale italiano con folate di fiati klezmer e ventate calde di opera buffa. Il suo è uno spettacolo moderno, circense e straordinario, nuova pietra miliare nella sua operadi restaurazione della grande musica popolare italiana.” (Festival internazionale “Le Grand Soufflet” – Rennes, Francia).

Luca Bassanese racconta il nostro tempo con uno sguardo poetico e pungente tramite le sue canzoni, da “Una sera ho incontrato un razzista”  a “Porca mediocrità“, da “Confini” a “Santo Subito!” da “La Canzone del laureato” a “Qui si fa l’Italia o si muore” da “La Ballata dell’Emigrante” a “Datemi un orto” passando attraverso brani storici della tradizione popolare e cantautorale italiana.

A corona del nuovo spettacolo-concerto, oltre al meglio dei precedenti lavori discografici, vi saranno i brani del suo ultimo album prodotto da Stefano Florio per Buenaonda Etichetta Discografica.

Luca Bassanese Targa MEI 2015 (Meeting Etichette Indipendenti) per la salvaguardia della musica popolare, già Premio Recanati Musicultura e Attestato di Merito per l’impegno Civile (Premio Nazionale Marcello Torre) è un artista in sintonia con i movimenti ambientalisti e di impegno civile. Tra le sue collaborazioni con artisti nazionali e internazionali, l’Original Kocani Orkestar di Macedonia presente nel suo album “Al Mercato”, l’artista nord africano di etnia e cultura Berbera Bachir Charaf definito “la voce del deserto”, l’artista satirico Antonio Cornacchione con il quale ha reinterpretato “Ho visto un re” in omaggio a Enzo Jannacci Dario Fo. Nel suo ultimo album la partecipazione di Jacopo Fo e del Coro delle Mondine di Bentivoglio. Definito “Personaggio anomalo di questi tempi”, Luca Bassanese è considerato tra i più importanti nuovi esponenti della scena Folk Popolare Italiana tenendo concerti anche in Francia, Belgio, Svizzera, Ungheria.

HIGHLIGHTS
Paléo Festival (CH) | Paris Cabaret Sauvage (FR) | Esperanzah! (BE) | Le Grand Soufflet  (FR) | Ariano Folk Festival (IT) | Dranouter Festival (BE) | Eurofonik Festival (FR) | Carpino Folk Festival (IT) | Boulevard Theaterfestival (NL) | Vidor Festival (HU) | Cosmojazz Festival (FR)

OTHER KEY EVENTS
Festa Radio Onda d’Urto (Brescia 2017) / Teatro Sociale (Trento 2017) / Théâtre des Feuillants (Dijon – France (2017) / Al Plan Folk Festival (San Vigilio di Marebbe, Bolzano, 2016) / Pamali Festival (Passo San Boldo, Treviso, 2016) / VIII Rassegna Touscouleurs (Bordighera, Imperia 2016) / Volxfesta (Bolzano 2016) / DialFolkFest (Brozzo, Marcheno, 2016) / Castel Raniero Folk Festival La musica nelle aie (Faenza, 2016) / Carnevale di Viareggio (2016) / Festa dei Falò di San Nicola Baronia (Avellino 2015) / Vurban Ecofestival (2015) / Parc du Poutyl – Olivet (France 2015) / La semaine italienne du XIIIe arrondissement, Place d’Italie, Parigi (France 2015) / Salle le Zephyr – Châteaugiron (FRANCE 2014) / A Piedi nudi Ecofestival (Pisa 2014)

_____________________________________________________  

sul palco:

Luca Bassanese (lead vocal, bass drum), Domenico De Nichilo (tromba), Stefano Florio (guitars, bouzouki, effects, vocals), Paolo Cecchin (bass, vocals), Massimo Tuzza (drums), Elodie Lebigre (vocal, dance)

www.lucabassanese.it
www.buenaonda-officialsite.it

prod.art. Stefano Florio

_____________________________________________________  

per richiesta date:
ITALY: Stefano Florio
info@lucabassanese.it
www.buenaonda-officialsite.it

INTERNATIONAL: Eric E.van Monckhoven
music4you.net@gmail.com
www.music4you.nu

 

 

Copertina you tube+tasto

Datemi un orto. video e singolo

Coltivare un orto che sia sul balcone di casa o su di un acro di terra è la nuova forma di rivoluzione!
Ecco a voi il nuovo videoclip dal titolo “Datemi un orto”, un abbraccio, Luca Bassanese

Coltivare, come nuova forma di rivoluzione. Nuovo video e singolo

“Datemi un orto” è il nuovo estratto dall’album “Colpiscimi felicità” di Luca Bassanese. Link diretto al video https://youtu.be/3LDB6wR1ztI

Copertina you tube+tastoDatemi un orto” risuona come un inno, un’invocazione, un atto poetico liberatorio, slancio improvviso e desiderio profondo di ritornare alla terra, nel senso più concreto del temine, creando una sinergia tra piante, animali e persone. Coltivare un orto che sia sul balcone di casa o su di un acro di terra è la nuova forma di rivoluzioneDice Bassanese: “scrittori come Mauro Corona con le loro parole ci riportano alla terra come forma di resistenza moderna, sono pienamente d’accordo con loro e con l’intelligenza di molti giovani di ritornare ad un contatto con la terra scambiandosi saperi tramite la rete in ogni parte del mondo. La tecnologia al vero servizio dell’uomo e non viceversa.”Ritornare alla terra per molti oggi è un vero e proprio atto liberatorio, che fa riscoprire il lavoro agricolo come forma di sussistenza, sostenibilità e cura dell’ambiente che ci circonda.Il video “Datemi un orto” è stato girato con gli amici dell’Ass. Cuore Verde presso il loro progetto di Orto sinergico a Rossano Veneto, un vero e proprio orto naturale, realizzato coniugando le antiche tradizioni contadine con le moderne pratiche di Permacultura. Un luogo dove si sperimenta la sinergia tra le piante, gli animali, le persone e la terra, praticando un’agricoltura ecologica in modo condiviso. Un progetto per praticare e diffondere uno stile di vita orientato alla decrescita e all’autoproduzione, alla salvaguardia della biodiversità e alla conservazione dell’ambiente naturale per le generazioni che verranno.Il brano “Datemi un orto” è prodotto da Stefano Florio per Buenaonda etichetta discografica/The Saifam Group 
Per chi volesse ulteriori informazioni sul progetto “Orto sinergico”:
Associazione Cuore Verde – Comune di Rossano Veneto
Email: cuoreverde@googlegroups.com
Facebook Group: ORTO SINERGICO – ROSSANO VENETO ( VI )

www.lucabassanese.it
https://www.facebook.com/lucabassanese.officialsite

 

Credits video: 

“Datemi un orto” nuovo estratto dall’album “Colpiscimi felicità” di Luca Bassanese
Buenaonda etichetta discografica/The Saifam Group Srl

Regia e montaggio: Buenaonda video
Riprese: Buenaonda video e Fabio Mattiolo
Foto orto finale panoramica: Paolo Vanzetto

Il video “Datemi un orto” è stato girato con gli amici dell’Ass. Cuore Verde presso il loro progetto di Orto sinergico a Rossano Veneto, un vero e proprio orto naturale, realizzato coniugando le antiche tradizioni contadine con le moderne pratiche di Permacultura. Un luogo dove si sperimenta la sinergia tra le piante, gli animali, le persone e la terra, praticando un’agricoltura ecologica in modo condiviso. Un progetto per praticare e diffondere uno stile di vita orientato alla decrescita e all’autoproduzione, alla salvaguardia della biodiversità e alla conservazione dell’ambiente naturale per le generazioni che verranno.

Ulteriori informazioni sul progetto “Orto sinergico”:
Associazione Cuore Verde – Comune di Rossano Veneto
Email: cuoreverde@googlegroups.com
Facebook Group: ORTO SINERGICO – ROSSANO VENETO ( VI )

 

 

Paolo Rossi e Luca Bassanese

Sabato 08 agosto – Paolo Rossi, Luca Bassanese e La Piccola Orchestra Popolare dal vivo alla libera Università di Alcatraz

Grande chiusura per la 6^ edizione del Festival “Estasimusicando” con Paolo Rossi, Luca Bassanese e La Piccola Orchestra Popolare dal vivo alla libera Università di Alcatraz

Paolo Rossi e Luca Bassanese

Ogni anno la Libera Università di Alcatraz si trasforma per una settimana in un luogo d’incontro e di scambio con attori, musicisti, cantanti, danzatori. La 6à edizione del Festival della Musica “Estasimusicando”, anche quest’anno proporrà un intenso calendario di attività con seminari, corsi, concerti e spettacoli con più di 50 musicisti, poeti e attori. I seminari e i corsi, inclusi nella manifestazione, offriranno ai partecipanti la possibilità di avvicinarsi alla musica e alle danze in tutte le loro variazioni; dalle forme più tradizionali e alle più moderne. Un’intera settimana dedicata alla musica e alla poesia delle diverse culture del Mondo.

Sabato 8 Agosto Grande chiusura con Paolo Rossi, Luca Bassanese e La Piccola Orchestra Popolare.
Guarda l’intero programma: http://www.alcatraz.it/index.php/attivita/festival-della-musica

Il Festival “Estasimusicando” si terrà presso la Libera università di Alcatraz in località Santa Cristina, di Gubbio in provincia di Perugia.

Oltre gli ospiti della Libera Università di Alcatraz, verranno riservati posti per gli “esterni” su prenotazione, info: tel. 075.9229914 /38/39 L’orario concerto 21.30 www.alcatraz.it tel. 075.9229914 /38/39