Cso Pedro
Via Ticino, 5
Padova
20 apr 2012
9:30 PM

Dettagli Evento:

Sherwood Open Live, Patavium Rude Fest e Donne in Movimento presentano:

Ore 20:00
Presentazione della casa vinicola “De Tarczal” a cura de L’Enoteca Creativa.
Degustazione di: Gewurztraminer –Teroldego – Muller Thurgau

Ore 20:30
Cena a cura della cucina a km0 del C.S.O.Pedro: primi piatti, piatti unici e stuzzicherai.

Ore 21:30
OGGI HO IMPARATO A VOLARE”,
Reading di LUCA BASSANESE (voce e musica).
Sarà presente la Dott.ssa ELISA BEDIN, coautrice del libro (psicologa ed esperta in ambito nazionale ed europeo del fenomeno della tratta di esseri umani). All’interno dell’incontro vi saranno alcune letture tratte dal libro e LUCA BASSANESE eseguirà alcuni brani dal suo repertorio, in particolare tratti dal suo ultimo album dal titolo“C’è un mondo che si muove!”.

Ore 23:00
Live: “Kill The Mayor” (alle female Punk Rock da Verona)

Sara: guitar & lead vocals
Cesca: drums & background vocals
Erika: bass & lead vocals

Aspettando il NORDEST PUNKFEST vol.2
http://www.facebook.com/events/357503944295167/

Ore 00:30
Dj-set

Ingresso 2 euro.

www.lucabassanese.it
www.buenaondaedizioni.it
http://www.myspace.com/killthemayor
https://www.facebook.com/pages/Kill-The-Mayor/118862404792576?sk=info

————————–-

“OGGI HO IMPARATO A VOLARE” – di LUCA BASSANESE, con Elisa Bedin, prefazione di Eugenio Finardi (Buenaonda Edizioni, Gennaio 2012).
Protagonista e voce narrante della storia è Katalin, giovane ragazza ungherese di quindici anni caduta nel circuito della prostituzione. Katalin vive tra le strade, le case ed i palazzi del ricco nordest italiano. La sua è una storia fatta di violenze, abusi, solitudine, brutte compagnie e marginalità. Ma la vita riserva sorprese inattese ed è così che Katalin inizia un nuovo viaggio alla ricerca di se stessa, un percorso che le farà scoprire con meraviglia e stupore un nuovo mondo possibile.
LUCA BASSANESE – Nato a Vicenza il 18 dicembre 1975 è attore, scrittore, musicista e cantastorie… ma prima di tutto Essere Umano. ”Confini” è il brano che l’ha portato a vincere la XV edizione del prestigioso “Premio Recanati / Musicultura”, tra i più importanti festival della canzone d’Autore italiana. Ha pubblicato i concept album “Il Futuro del Mondo” (2010), “La Società dello Spettacolo” (2008), “Al Mercato” (2006), il cd Ep “Oggi che il qualunquismo è un’arte mi metto da parte e vivo le cose a modo mio” (2005) e la raccolta live “C’è un mondo che si muove!” (2011). Pubblica per Buenaonda Edizioni i libri “Racconti di un visionario” (2010) e “Soltanto per amore: poesie, lettere e momenti di vita” (2009). È interprete unico di due spettacoli originali di teatro canzone dal titolo “A Silva: la storia, la vita…e l’arte di tramandarla attraverso la musica” (2005) e “L’Italia Dimenticata” (2008).
ELISA BEDIN – Nata a Padova il 7 febbraio 1975 è psicologa ed esperta in ambito nazionale ed europeo del fenomeno della tratta di esseri umani, delle migrazioni internazionali e delle gravi marginalità. Attualmente lavora per il Comune di Venezia presso il Servizio Protezione Sociale e Umanitaria, dove coordina il Progetto “Comunità locali contro la tratta: una Rete per il territorio del Veneto” ai sensi dell’articolo 13 della Legge 228/03 – misure contro la tratta di persone. Progetto rivolto ad adulti e minori vittime di sfruttamento sessuale, lavorativo, dell’accattonaggio e delle economie illegali.

KILL THE MAYOR – [ Le kill the mayor, sono una punk rock band composta esclusivamente da ragazze.
Nascono nel 2007 e sono in 4: Sara alla chitarra, Erika al basso, Ross alla batteria e Giusa alla voce; cominciano la loro carriera musicale facendo cover dei ramones, e aggiungendo man mano pezzi propri al repertorio.
Nel 2010 la line- up cambia con l’uscita della cantante dalla band.
Le kill the mayor si ritrovano così in un power trio dall’animo punk, dinamiche e sconvolgenti per l’energia che riescono a trasmettere sul palco e tutto in stile ramones! ]

DE TARCZAL – La Vallagarina, terra da secoli a vocazione viticola, offre all’intenditore accorto una gamma preziosa di vini di solida e collaudata reputazione. Tale rinomanza e’ in parte dovuta alla terra ricca di basalto, habitat ideale a vigneti quali Cabernet, Marzemino, Schiava, in parte alla posizione geografica (conca privilegiata tra la catena del Baldo e quella del Bondone), ma in massima parte alla paziente, costante e dotta opera del contadino prima e del vinificatore poi. Geograficamente, i vigneti sono posti a mezza collina, sul lato destro del fiume Adige. Qui si producono uva e vino “da sempre” e nelle nostre cantine si vinifica “da sempre” (le prime testimonianze risalgono alla metà del seicento). La produzione, provenendo unicamente da uva dei nostri vigneti, è limitata e molto selezionata: teniamo alla genuinità e la otteniamo anche grazie a metodi “antichi” di lavorazione.

___________________________________________________________________

Dopo il libro di poesie “Soltanto per Amore” ed il libro “Racconti di un visionario”, il 30 gennaio è uscito “OGGI HO IMPARATO A VOLARE” dedicato ad ogni creatura ferita nel tentativo di un volo…
Spero potremmo incontrarci di persona perché ho una grande voglia di raccontarvi com’è nato questo nuovo “viaggio”…

Un Abbraccio, Luca

  COMUNICATO STAMPA

Buenaonda presenta
il primo romanzo del cantautore Luca Bassanese dal titolo:

OGGI HO IMPARATO A VOLARE
di LUCA BASSANESE
con Elisa Bedin

prefazione di Eugenio Finardi

Edito da Buenaonda Edizioni

Protagonista e voce narrante della storia è Katalin, giovane ragazza ungherese di quindici anni caduta nel circuito della prostituzione. Katalin vive tra le strade, le case ed i palazzi del ricco nordest italiano. La sua è una storia fatta di violenze, abusi, solitudine, brutte compagnie e marginalità.

Ma la vita riserva sorprese inattese ed è così che Katalin inizia un nuovo viaggio alla ricerca di se stessa, un percorso che le farà scoprire con meraviglia e stupore un nuovo mondo possibile.

Luca Bassanese, scrittore e cantautore attivista, affronta con grande sensibilità le relazioni umane come l’amicizia, l’amore, gli incontri improvvisi e gli affetti più cari. Una scrittura disincantata e avvolgente dal ritmo incalzante, per questo romanzo che fotografa un’esistenza apparentemente lontana, ma così vicina al nostro quotidiano da accompagnarci in volo alla ricerca dell’amore e dell’autentica felicità.

dalla prefazione di Eugenio Finardi
“…Il suo racconto è terribile ma luminoso del suo amore, un amore sbagliato per una persona che non ha mai saputo volare neanche in sogno, o forse sta imparando a farlo adesso, illuminato ancora, nonostante tutto, dall’amore di questa ragazza in cui i valori sembrano sbocciare dallo squallore, come nel testo di De André.”

quarta di copertina
“…le farfalle hanno le ali viola e volano verso il cielo quando, stanche di sbattere contro la lampada, capiscono finalmente che la luce, la vera luce, è al di là del vetro”

Biografie

Luca BAssanese, nato a Vicenza il 18 dicembre 1975 è attore, scrittore, musicista e cantastorie… ma prima di tutto Essere Umano. ”Confini” è il brano che l’ha portato a vincere la XV edizione del prestigioso “Premio Recanati / Musicultura”, tra i più importanti festival della canzone d’Autore italiana. Ha pubblicato i concept album “Il Futuro del Mondo” (2010), “La Società dello Spettacolo” (2008), “Al Mercato” (2006), il cd Ep “Oggi che il qualunquismo è un’arte mi metto da parte e vivo le cose a modo mio” (2005) e la raccolta live “C’è un mondo che si muove!” (2011). Pubblica per Buenaonda Edizioni i libri “Racconti di un visionario” (2010) e “Soltanto per amore: poesie, lettere e momenti di vita” (2009). È interprete unico di due spettacoli originali di teatro canzone dal titolo “A Silva: la storia, la vita…e l’arte di tramandarla attraverso la musica” (2005) e “L’Italia Dimenticata” (2008). Info: www.lucabassanese.it

Elisa Bedin nata a Padova il 7 febbraio 1975 è psicologa ed esperta in ambito nazionale ed europeo del fenomeno della tratta di esseri umani, delle migrazioni internazionali e delle gravi marginalità. Attualmente lavora per il Comune di Venezia presso il Servizio Protezione Sociale e Umanitaria, dove coordina il Progetto “Comunità locali contro la tratta: una Rete per il territorio del Veneto” ai sensi dell’articolo 13 della Legge 228/03 – misure contro la tratta di persone. Progetto rivolto ad adulti e minori vittime di sfruttamento sessuale, lavorativo, dell’accattonaggio e delle economie illegali.

www.buenaondaedizioni.it

Se intendete ospitare un incontro con l’autore, potete scrivere a:
stampa@buenaondaedizioni.it