foto comunicato_Credo in una scuola2

OLTRE 1 MILIONE DI VISUALIZZAZIONI PER IL VIDEO “CREDO IN UNA SCUOLA”

Vedi online

OLTRE 1 MILIONE DI VISUALIZZAZIONI PER IL VIDEO “CREDO IN UNA SCUOLA”

(Videoclip)
https://fb.watch/3CdpocMLnf/

Siamo andati oltre il Milione di visualizzazioni con questo video. Mai avrei pensato che raccontare questa “visione” della Scuola avrebbe suscitato così tanto interesse e condivisioni. Siamo piccoli granelli di sabbia…Si, ma tanti piccoli granelli, non portano al mare?

Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo.” (Maria Montessori)

Questa canzone è dedicata a tutti gli studenti e ai docenti che ogni giorno contribuiscono a costruire una scuola libera e pensante che abbia come sogno quello di coltivare cuore e mente.

La scuola come luogo di incontro, scambio, conoscenza, dove l’obbiettivo sia la crescita dell’individuo non solo da un punto di vista didattico ma anche umano. Educando alle emozioni si può creare una società più consapevole e responsabile capace di risolvere i conflitti in modo costruttivo.

Al centro del videoclip la lingua dei segni italiana (LIS), segnata dai ragazzi di “Lisabilità”, una giovane associazione che ha come obiettivi diffondere e valorizzare la LIS, in quanto lingua naturale e fonte di cultura, e promuovere, attraverso progetti nelle scuole, l’utilizzo dei segni a supporto della comunicazione, anche in caso di soggetti con disabilità comunicative.

Ringraziamo i piccoli e grandi amici di Lisabilità per essersi messi in gioco e aver dimostrato fiducia nel cambiamento possibile e un grazie anche a Mirko Pasquotto, Valentina Bani, Ivana Tarantino e agli altri membri della comunità Sorda che con i loro feedback e suggerimenti hanno contribuito a migliorare il testo in LIS della canzone.

Credo in una scuola” Luca Bassanese, prod. art. Stefano Florio, dall’album “Liberiamo l’elefante! Venite gente pim pum pam” (P) Ola Ola music

SOSTIENI IL NUOVO ALBUM PIAZZA BASSANESE VOL.2

in Crowdfounding su produzionidalbasso
clicca qui: https://sostieni.link/27411

.

PERCHÈ SOSTENERE LA MUSICA INDIPENDENTE?
Perché usa l’arte delle emozioni per raccontare la vita in tutte le sue forme e NON per creare bisogni materiali

CD-Case-Piazza_Bassanese3_web_ok

Aderisci anche tu alla nuova campagna: Combattiamo l’isolamento sociale + il Vol.2 di Piazza Bassanese

Carissime e carissimi, come sapete il mercato della musica sarà fermo ancora per mesi. Grazie al vostro entusiasmo abbiamo accolto l’idea di intraprendere un altro importante viaggio: il nuovo Crowdfunding per la realizzazione del Volume 2 di Piazza Bassanese, continuando le dirette con impegno settimanale, per combattere l’isolamento sociale!

È un grande impegno per noi ma anche un modo per stare vicini nell’attesa di ritornare presto a riabbracciarci, magari dietro ad un palco!

Grazie per il sostegno che in molti ci avete dato e che se vorrete, ora, potete riconfermare. L’indirizzo della nuova campagna sempre su produzionodalbasso lo trovate qui di seguito!

Grazie ancora per il sostegno Luca

Link diretto alla nuova campagna:
https://sostieni.link/27411

Copertina-Piazza_Basanese-Digital-Store

Piazza Bassanese



Testi e musiche di Luca Bassanese e Stefano Florio
ad eccezione di  “Bocca di Rosa” Testo di F. De Andrè / Musica di F. De Andrè e G.P. Reverberi
“Bella Ciao” canto popolare (autore sconosciuto)
“Malarazza” testo dell’800 Siciliano, musica D. Modugno / L. Muzzi

Mixing and Mastering Stefano Florio
Prod. Art. Stefano Florio
(P) Ola Ola music
Cover drawing: Elodie Lebigre

Hanno suonato:
Luca Bassanese: voce, fisarmonica, stomp box
Stefano Florio: chitarre, mandolino, sintetizzatore, cori
Elodie Lebigre: cori, tamburello, kazoo


Track list:
1. La Piazza
2. La Processione
3. Passerà
4. Home sweet home (Save the Planet)
5. Bocca di Rosa
6. Liberiamo l’elefante
7. Salta per l’indignazione
8. Quante volte (per questi giorni andati e strani)
9. Ho conosciuto un uomo
10. La leggenda del Pesce Petrolio
11. Bella Ciao
12. Lo Spaventapasseri
13. Malarazza
14. Ipersensibili
15. L’amore (è) Sostenibile (Anna)

copertina

È il mondo che cambia (Keep your voice up)


YOUTUBE VIDEO LINK (Guarda il video)

È il mondo che cambia (Keep your voice up) 

Foto Comunicato - è il mondo che cambia



È il mondo che cambia (Keep your voice up)
Canzone Europea per il Volontariato / Luca Bassanese

Parlare di volontariato non è semplice. Parlarne attraverso una canzone nemmeno. Perché raccontare ciò che spinge gli esseri umani a solidarizzare, a creare comunità, ad aprirsi agli altri è qualcosa di intimo e delicato. Il Centro Servizi Volontariato di Vicenza assieme al cantautore Luca Bassanese ci hanno provato e da questa sinergia oltre alla canzone “È il mondo che cambia (Keep your voice up)” è nato anche un videoclip. Un video con al centro i volontari, il volto di chi ogni giorno dedica parte del suo tempo a chi ne ha bisogno, senza distinzioni, senza barriere anzi, abbattendo i muri del cinismo attraverso l’azione quotidiana. Un impegno che vede ogni anno migliaia di persone in tutta Europa far parte di una grande famiglia, quella del volontariato Europeo. Nel 2020 Padova sarà capitale Europea del volontariato e tutto il Veneto è coinvolto per dare visibilità a questo fenomeno umano che è fulcro della società civile.

Il Video con il contributo della Regione Veneto è stato realizzato grazie alla collaborazione con Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza che ha chiesto ai Volontari della provincia di partecipare alle riprese e alla Scuola Primaria e Secondaria “Santa Dorotea” di Thiene che ha permesso le riprese con i tanti bambini.
Si ringrazia ogni singolo volontario che ha aderito a questa iniziativa e anche coloro che non hanno potuto partecipare, ma che sono ben rappresentati dalle Associazioni che incontrerete nel video. Si ringraziano anche gli Insegnanti e i Genitori dei bambini della Scuola “Santa Dorotea”: i bambini sono il futuro del mondo.

È il mondo che cambia (Keep your voice up) – Canzone Europea per il volontariato / Luca Bassanese
Prod. Art. Stefano Florio – (P) Ola Ola music

In collaborazione con
Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza
Associazioni e Volontari della provincia di Vicenza
Scuola Primaria e Secondaria “Santa Dorotea” di Thiene

Con il contributo della Regione Veneto

Regia: Livingston Film Lab

Con la partecipazione dei
Volontari CSV di Vicenza
e con:
Elodie Lebigre
Paolo Frulla
Noemi Campagnolo
Dario Goretti
Donatella Genovali
Matilde Lucchesi


Hanno suonato:

Stefano Florio – chitarre, basso, programmazione
Luca Bassanese – chitarra, guitalele, percussioni, voce
Sandro Puglisi – piano
Elodie Lebigre – voce, cori
Federico Barsanti – voce
Leonardo Dominguez Getino – voce
Valentina Gianni – voce
Elisa Solidoro – voce
Giulia Setti – voce

TESTO DELLA CANZONE:

È il mondo che cambia (Keep your voice up)
canzone Europea per il volontariato

Io sono un volontario perché mi interessa come stai

I am a volunteer because I have a dream

Yo Soy voluntaria porque amo la vida

Io sono volontaria perchè mi rende una persona libera e felice

C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
È il mondo che cambia!

Cuando tu cambias, el mundo cambia contigo
Libera tu luz interior
el mundo cambia contigo

in ogni goccia che scende e che sale
di goccia in goccia c’è il mare
un mare di gente
un mare di gente
dove tu sei importante

E non è matematica
la scelta dev’essere libera
non serve l’informatica
nemmeno essere un acrobata

Si tu change le Monde change aussi,
si tu y vas je viendrais aussi
Tous pour un cest notre pari
collectif pour le monde volontaires pour la vie*

C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
In un sorriso una stretta di mano
È il mondo che cambia!

C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
È tutto così semplice
se non ti poni già un limite

Keep your voice up!
Keep your voice up!
Tieni alta la tua voce!
Keep your voice up!
Keep your voice up!
Libera la tua luce! 2v.

Por la tierra, por la vida
por el aqua, por el cielo…

C’è un mondo che si muove
Tu lo senti il movimento?
È un mondo in fermento
There’s a world that changes

Si muove per la terra
si muove per la vita
per l’acqua e per il cielo

Perchè ognuno di noi è la cura
We can be the healing!

Si tu change le Monde change aussi,
si tu y vas je viendrais aussi
Tous pour un cest notre pari
collectif pour le monde volontaires pour la vie*

C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
È tutto così semplice
Se non ti poni già un limite

Keep your voice up!
Keep your voice up!
Tieni alta la tua voce!
Keep your voice up!
Keep your voice up!
Libera la tua luce! 2v.

Keep your voice up!
Keep your voice up!
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu
Keep your voice up!
Keep your voice up!
C’è un mondo che cambia
se cambi anche tu 2v.

In ogni goccia che scende e che sale di goccia in goccia c’è il mare
un mare di gente
un mare di gente
dove tu sei importante

________

*Se cambi anche il mondo cambia,
se vai, verrò anch’io
Tutti per uno è la nostra scommessa
collettivo per il mondo, volontari per la vita

Copertina-LElefante-Digital-Store

Liberiamo l’Elefante

Il nuovo album live è disponibile da oggi in tutti i digital stores clicca sul link e scegli il tuo preferito!
https://fanlink.to/liberiamolelefante

Vuoi ordinare CD o Libri (copie fisiche) di Luca Bassanese?

Vai allo Shop

Liberiamo l’elefante!
Venite gente pim pum pam

Canzoni di Luca Bassanese
ad eccezione di “Girotondo” Testo di F. De Andrè / Musica di F. De Andrè e G.P. Reverberi
Adattamento testo in lingua Ewe su “Colori della stessa natura” a cura di Atsougan Dzinyefa Atilassi
Mixing and Mastering Stefano Florio
Prod. Art. Stefano Florio
(P) Ola Ola music
Cover drawing: Elodie Lebigre


Track list
1. Colori della stessa natura
2. Balla balla
3. Adelante
4. Credo in una scuola
5. Liberiamo l’Elefante!
6. Non sparate al giornalista
7. Segui la tua libertà
8. Les Enfants (I Bambini)
9. Girotondo

Hanno suonato

Luca Bassanese – voce, chitarra, kalimba
Stefano Florio – chitarre, basso, mandolino, programmazione
Antonio Fraioli – violino, percussioni
Elodie Lebigre – cori
Annapia Ferrara – tamburello
Massimo Tuzza – batteria
Domenico De Nichilo – tromba
Atsougan Dzinyefa Atilassi – cori (in “Colori della stessa natura”)
Simone Caxixo Lavorini – basso
“Colori della stessa natura” Dede Sonya Agbodan – voce
“Les Enfants (I Bambini)” Elodie Lebigre – voce

COLORI DELLA STESSA NATURA

testo in lingua Ewe

Amedeka ko mie nyi (Siamo tutti uguali)
Ye nti mi na mia du dekawowo (e per questo dobbiamo condividere l’unione)
Lɔ̃n Lɔ̃n kple ŋtifafa ʃe fe (l’amore e la pace reciprocamente)
do mia noewo mia noewo mia noewo mia noewo (senza toglierci niente l’un l’altro, lun l’altro, l’un l’altro)

Afide ne nyo lo (troviamo un posto di pace)
ne mia katã mia nɔ (dove possiamo stare tutti assieme)
Afide ne nyo lo (troviamo un posto di pace)
xena Lɔ̃n Lɔ̃n (dove dare amore)

CORI: ŋtifafa, ŋtifafa (pace, pace)

Aiutami a costruire un nuovo mondo
Un mondo nel quale io non mi confondo
Un mondo dove nessuno viene prima di un altro
Aiutami a scoprire chi vive al mio fianco

Aiutami a non cadere nell’indifferenza
Sostieni la mia libertà e la mia coscienza
La libertà di conoscere un nuovo pensiero
A non distinguere il bianco dal grigio o dal nero

Siamo colori della stessa natura
Agbe xiã nɔvissi (dobbiamo vivere da fratelli)
La natura delle cose della terra del fuoco
Dzotsoʃe deka (perché abbiamo tutti la stessa origine)
Specchi di luce sotto la stessa luna
Mia katã ʃe denyigba (la nostra madre terra)
Se solo troviamo la libertà
di amarci senza paura

CORI : Agbe Agbe (la vita, la vita)

Agbe ʃe xa ye lo (è la canzone che parla della vita)
Lɔ̃n Lɔ̃n ʃe xa ye (è la canzone dell’amore)
Vado pensando, Vado cantando
Agbe ʃe xa ye lo (è la canzone che parla della vita)
Lɔñ Lɔ̃n ʃe xa ye (è la canzone dell’amore)
Vado pensando, Vado cantando

Aiutami tu che ora sei una parte di me
La parte migliore che vedo e che sento
In questo marasma di voci tu vai controvento
E illumina la notte, nel passare del tempo

Siamo colori della stessa natura
Agbe xiã nɔvissi (dobbiamo vivere da fratelli)
La natura delle cose della terra del fuoco
Dzotsoʃe deka (perché abbiamo tutti la stessa origine)
Siamo specchi di luce sotto la stessa luna
Mia katã ʃe denyigba (la nostra madre terra)
Se solo troviamo la libertà
Se solo troviamo la libertà
Se solo troviamo la libertà
di amarci senza paura

Agbe ʃe xa ye looooooo (è la canzone che parla della vita)

Agbe ʃe xa ye lo (è la canzone che parla della vita)
Lɔ̃n Lɔ̃n ʃe xa ye (è la canzone dell’amore)
Vado pensando, Vado cantando
Agbe ʃe xa ye lo (è la canzone che parla della vita)
Lɔ̃n lɔ̃n ʃe xa ye (è la canzone dell’amore)

CORI : Assikpé Assikpé (battiamo le mani, battiamo le mani)

Vado pensando, Vado cantando
Agbe ʃe xa ye lo (è la canzone che parla della vita)
Lɔ̃n lɔ̃n ʃe xa ye (è la canzone dell’amore)

CORI : Assikpé Assikpé (battiamo le mani, battiamo le mani)

Vado pensando ,Vado cantando
Agbe ʃe xa ye loooo (è la canzone che parla della vita)
Lɔ̃n lɔ̃n ʃe xa yeeee (è la canzone dell’amore)

CORI : Lɔ̃n lɔ̃n vavan yeeee (è puro amore, è puro amore)
CORI : Assikpé Assikpé (battiamo le mani, battiamo le mani)

BALLA BALLA

Balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla…

Suona, suona, suona l’organetto
dall’Italia é venuto a cantare
lungo il fiume della Senna
Signore e signori venite a ballare

Balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla…

È un ragazzo con un grande cuore
non lasciatelo qui solo a cantare
ha un coltello sotto la giacca
ma a nessuno farà mai del male
sole caldo che altrove risplendi
nel mio cuore ritorna a brillare

Balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla…

Nei giorni freddi nei giorni di pioggia
com’è dura dover faticare
sole caldo che altrove risplendi
nel mio cuore ritorna a brillare
per i suoi occhi come due specchi
la primavera d’incanto appare
fa che l’amore protegga il cuore
musica maestro, venite, venite a ballare

Balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla…

lai, la, la, la…

Balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla
chetichi balla, balla, balla…

ADELANTE

Adelante, adelante il cambiamento non è distante
adelante, adelante se il cuore cambia cambia la mente 2v.

C’era una donna che cercava una terra e non la trovava mai
C’era un bambino che cercava una stella
e non la trovava mai

C’era una vita che sembrava più bella
ma nascondeva una verità
dietro le tende della notte dormimi accanto felicità

Adelante, adelante il cambiamento non è distante
adelante, adelante se il cuore cambia cambia la mente 2v.

Adelante, adelante…

Todos somos revolucion no hay diferencia el corazon
Siamo un unico canto il canto del sole
Todos somos revolucion no hay diferencia el corazon
Siamo un unico canto il canto, il canto del sole

Adelante, adelante il cambiamento non è distante
adelante, adelante se il cuore cambia cambia la mente 2v.

Adelante, adelante…

C’era una donna che cercava una terra e non la trovava mai
c’era un bambino che cercava una stella
e non la trovava mai
C’era una vita che sembrava più bella
ma nascondeva una verità
dietro le tende della notte dormimi accanto felicità

Adelante, adelante il cambiamento non è distante
adelante, adelante se il cuore cambia cambia la mente 2v.

Adelante, adelante…

Todos somos revolucion no hay diferencia el corazon

CREDO IN UNA SCUOLA

Credo in una scuola
libera e pensante
che abbia un grande sogno
coltivare cuore e mente
l’arte della vita
come unica insegnante
la matematica del cielo
la sapienza delle piante

Credo nello sguardo
nell’incanto di un bambino
a cui nulla puoi insegnare
nella luce di un mattino
credo in una scuola
ch’io non ho mai vissuto
ma che a volte nello sguardo
di un maestro ho incontrato

Per Contare la bellezza
può bastare l’infinito
per dipingere la terra
sono quattro le stagioni
se chiudi gli occhi vedi
un oceano di emozioni
e la poesia più bella
sei tu a piedi nudi

Credo nel coraggio
di chi pensa che insegnare
non sia solo un mestiere
ma forza di cambiare
di cercare nella vita
nuovi mondi da esplorare
contro l’odio, l’ignoranza
e le miserie quotidiane

Per Contare la bellezza
può bastare l’infinito
per dipingere la terra
sono quattro le stagioni
se chiudi gli occhi vedi
un oceano di emozioni
e la poesia più bella
sei tu a piedi nudi

Per Contare la bellezza
può bastare l’infinito
per dipingere la terra
sono quattro le stagioni
se chiudi gli occhi vedi
un oceano di emozioni
e la poesia più bella
sei tu a piedi nudi

Credo in una scuola
libera e pensante
che abbia un grande sogno
coltivare cuore e mente

Credo in una scuola
libera e pensante

________________________

I BELIEVE IN A SCHOOL

I believe in a free- thinking school,
A school with a big dream,
of cultivating both heart and mind,
The art of Life
The maths of the sky
The knowledge of the plants.
As only teachers

I believe in the enchanted eyes of a child
You can’t teach him anything
in the light of the dawn
I believe in a School
Which I’ve never lived
but that I’ve sometimes met
In the eyes of a teacher

Infinity is enough
To count Beauty
To paint the Earth
There are four seasons
If you close your eyes you can see
An ocean of emotions
And the most beautiful poem
Is you, barefoot.

I believe in the courage of whom
thinks that teaching
is not only a job
But the strength to change
to look into life,
new worlds to explore
against hatred, ignorance
and everyday weariness

LIBERIAMO L’ELEFANTE!

Liberate l’elefante!
Venite gente
Venite gente
Liberiamo l’elefante!
Venite gente
Pim pum pam 2v.

Ciò che blocca 
l’elefante
è un ricordo 
del passato
è quel piccolo 
paletto
a cui è stato 
incatenato

Ciò che blocca 
l’elefante
è quel che non ha
 dimenticato
una ferita, 
ferita aperta
che nessuno 
ha mai curato

Liberate l’elefante!
Venite gente
Venite gente
Liberiamo l’elefante!
Venite gente
Pim pum pam2v.

E quando 
poi viene sera
lui resta solo
 lì a dormire
costretto 
alla catena
sognando sempre
 di fuggire

Tra clown 
e domatori
tra acrobati 
e orchestrali
è arrivato l’elefante
il gigante senza ali
è arrivato l’elefante
il gigante senza ali
è arrivato l’elefante
venite gente pim pum pam

Liberate l’elefante!
Venite gente
Venite gente
Liberiamo l’elefante!
Venite gente
Pim pum pam

NON SPARATE AL GIORNALISTA

Non sparate al giornalista
vive sotto dettatura
lui non può parlar d’amore
fa più ascolti la paura

Non sparate al giornalista
è sua madre informazione
che lavora al servizio
della nostra distrazione

Tra pubblicità regresso
che ci vendono ogni cosa
2 cucchiai è cronaca nera
2 cucchiai è cronaca rosa

rosa…rosa…rosa…sa…sa

Non sparate al giornalista
vive sotto dettatura
nel giardino degli inganni
forse ha perso la misura

Non sparate al giornalista
non odiatelo vi prego
perché quando dice il falso
forse sta dicendo il vero

Tra pubblicità regresso
che ci spacciano ogni cosa
2 cucchiai è cronaca nera
2 cucchiai è cronaca rosa

rosa…rosa…rosa…sa…sa

Non sparate al giornalista…no no no no
Non sparate al giornalista…no no no no

Non sparate al giornalista
Non sparate al giornalista
Non sparate al giornalista
Non sparate al giornalista

Tra pubblicità regresso
che ci vendono ogni cosa
2 cucchiai è cronaca nera
2 cucchiai è cronaca rosa

rosa…rosa…rosa…sa…sa

Non sparate al giornalista
Non sparate al giornalista…no no no no no

SEGUI LA TUA LIBERTÀ

Camminiamo lungo strade
verso nuove direzioni
ogni giorno scelte da fare
diverse le soluzioni

C’è chi va col passo lento
del caminador pensando
c’è chi si ferma sull’uscio
come il cacciator fischiando

Tu brilla sempre come una stella
e non ti dimenticare
che anch’io ho bisogno di te dei sogni
ho bisogno del tuo brillare

Perchè siamo una sola famiglia
l’intuito la meraviglia
acqua che nutre la terra
a volte siam pace a volte siam guerra

Ari-a ari-a
lascia tutto seguiti
segui la tua libertà
Ari-a ari-a
Siamo destini
buoni o cattivi
prendi la tua libertà

Penso e dunque sono
e pensando
mi distendo
contemplando
l’universo
il mondo
e questo mare profondo

Canto del mio canto
dona a me l’incanto
guarda com’è bello il mondo
e questo mare profondo

Perchè Siamo una sola famiglia
l’intuito la meraviglia
acqua che nutre la terra
a volte siam pace a volte siam guerra

Siamo una sola famiglia
l’intuito la meraviglia
acqua che nutre la terra
A volte siam pace a volte siam guerra

Ari-a ari-a
lascia tutto seguiti
segui la tua libertà
Ari-a ari-a
siamo destini
buoni o cattivi
prendi la tua libertà 2V.

Strumentale

Ari-a ari-a
lascia tutto seguiti
segui la tua libertà

Ari-a ari-a
lascia tutto seguiti
segui la tua libertà

Ari-a ari-a
Ari-a ari-a
siamo destini
buoni o cattivi
prendi la tua libertà

LES ENFANTS (I BAMBINI)

Les enfants jouent sur la terre
Se brossent les dents puis font des rêves
Les enfants de l’univers jouent sous la lune et le soleil
sous la lune et le soleil

I bambini
Sono l’anima del mondo
Il sorriso
Il bene più profondo

bambini come angeli legati a dei fili
bambini si rincorrono dentro i cortili
bambini attraversando il mare

et l’amour que l’amour pourra les sauver

1 2 3 je pense à toi
Les enfants sont des etoiles
1 2 3 je pense à toi et
les enfants sont des etoiles

Freedom in your eyes freedom in your eyes x3

Les enfants jouent sur la terre Se brossent les dents puis font des rêves
Les enfants de l’univers jouent sous la lune et le soleil
Sous la lune et le soleil
Ogni bambino
è una storia infinita
123 je pense à toi

Che se la scrivi su un libro di carta
Non basterebbe una vita
123 je pense à toi

bambini come foglie
si rincorrono al vento
bambini che cantano
bambini che piangono
Restiamo ad ascoltare
ogni vita che cresce
è l’unica speranza
per un futuro di pace
(di pace)
et l’amour, que l’amour pourra les sauver

Freedom in your eyes, freedom in your eyes x3

123 je pense à toi
les enfants sont des etoiles
123 je pense à toi
Et les enfants sont des etoiles..

Et l’amour que l’amour pourra les sauver

Freedom in your eyes, freedom in your eyes x 3

Les enfants jouent sur la terre Se brossent les dents puis font des rêves
Les enfants de l’univers jouent sous la lune et le soleil