SCARICA LA BIOGRAFIA DI LUCA BASSANESE IN FORMATO PDF PER COMUNICATI STAMPA
LINK: http://www.buenaonda-officialsite.it/download/bio-luca-bassanese-2016/

  • LUCA BASSANESE È PREMIO MEI (MEETING ETICHETTE INDIPENDENTI) 2015 MIGLIOR ARTISTA PER LA MUSICA POPOLARE (vedi link)

  • SPECIALE TG1 con LUCA BASSANESE (vedi link)

  • REPUBBLICA.TV Luca Bassanese e Antonio Cornacchione (vedi link)

  • INTERVISTA A LUCA BASSANESE – RAI NEWS 24 (vedi link)

  • TOP 10 MIGLIORI LIVE 2013 (MEI 2.0 – RETE DEI FESTIVAL)

  • PREMIO VRBAN ECO-FESTIVAL 2013 per la continua ricerca e impegno attraverso la musica e scrittura alle tematiche di sostenibilità sociale ed ambientale

  • Già Vincitore PREMIO RECANATI/MUSICULTURA XV Ed.

  • Già Attestato di Merito per l’Impegno Civile (PREMIO NAZIONALE “MARCELLO TORRE”)

Sono tre le tappe importanti che segnano la strada che Luca Bassanese deciderà di intraprendere nel suo percorso artistico: l’ascolto assiduo del Volume III di Fabrizio De André ancora in fase embrionale nella dimora materna, il contatto quotidiano con il padre armonicista e l’incontro con il compositore, autore e regista Stefano Florio con il quale inizia un sodalizio artistico ed umano che lo porterà a collaborare nella realizzazione dei suoi album e dei suoi spettacoli. Luca BAssanese è attore, scrittore, musicista e cantastorie… ma prima di tutto Essere Umano. Definito “Personaggio anomalo di questi tempi”, Luca Bassanese è un’artista molto attivo nel sociale, in sintonia con i movimenti ambientalisti e di impegno civile (già Vincitore “Premio Recanati – Musicultura” XV ed.), è considerato tra i più importanti nuovi esponenti della scena Folk Pop e Cantautorale Italiana. CORRIERE DELLA SERA-“L’orchestra da strada accentua l’atmosfera con Bassanese il “filosofo”, immediato e coinvolgente” (Andrea Laffranchi). BLOW UP -“Che talento, Bassanese, un innato senso per la melodia e l’attitudine a variare spavaldamente registro espressivo fino alla vertigine: certe cose non si imparano…” (Enrico Veronese). IL MUCCHIO“Se oggi in Italia c’è qualcuno che può dare un senso alla nostra musica folk, questi si chiama Luca BAssanese. Nella sua semplicità è semplicemente geniale.”(Gianni Della Cioppa). Il 7 dicembre 2012, RAI UNO (guarda il video: link) all’interno della storica rubrica di approfondimento del TG1Tv7, trasmette uno speciale sul tema della Costituzione e dell’impegno civile nell’arte e nella musica d’autore, nel quale è presente per la salvaguardia e la difesa dei beni comuni Luca Bassanese, oltre ad artisti, tra cui, Roberto Benigni, Fabrizio De Andrè, Giorgio GaberFranco Battiato, Antonello Venditti, con un estratto dal video della canzone “Qui si fa l’Italia o si muore” prima traccia del suo quinto album “La Rivoluzione“, che vede la produzione di Stefano Florio per Buenaonda. L’8 gennaio del 2013 RAI NEWS 24 dedica un’intervista a Luca Bassanese a cura della telegiornalista Patrizia Morgani (guarda il video: link) nella quale l’artista esprime la sua posizione sul tema della nonviolenza parlando del suo ultimo album La Rivoluzione.

il 6 luglio del 2013 con il suo spettacolo concerto “per l’acqua, per la terra, per la dignità dei Popoli” è nella Top 10 del “Miglior Live dell’Anno” indetta dal MEI e dalla Rete dei Festival [17]

l’8 settembre 2013 riceve il PREMIO VRBAN Eco-festival 2013 per la sua continua ricerca e impegno attraverso la propria musica e scrittura alle tematiche di sostenibilità sociale ed ambientale. Il premio è consegnato da Giordano Sangiorgi presidente di Audiocoop e M.e.i. durante la presentazione del M.E.I. 2.0 – “20 anni del neo-folk italiano” [18]

Luca Bassanese in Francia per la promozione del suo ultimo album “Popolare Contemporaneo” il 23 novembre ottiene grande successo di pubblico e critica[19], con un concerto al prestigioso Cabaret Sauvage di Parigi per Le Bal Rital.

il 10 dicembre 2013 con il suo spettacolo concerto “per l’acqua, per la terra, per la dignità dei Popoli” è in scena al Teatro Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Pagani (SA) in occasione del Premio Nazionale per l’Impegno Civile “Marcello Torre” con il ricavato devoluto al Comune di Lampedusa per le iniziative di accoglienza e sostegno ai migranti.

l’11 dicembre viene conferito a Luca Bassanese l’Attestato di Merito per l’impegno civile al Premio Nazionale “Marcello Torre“. [20]

Il suo percorso umano, artistico e la sua matrice musicale multietnica l’ha portato sino ad oggi alla collaborazione con vari artisti di culture diverse tra cui la prestigiosa Original Kocani Orkestar di Macedonia, il cantante Berbero Bachir Charaf  definito “La voce del deserto” ed il giovane cantautore Senegalese Abdul Aziz Wade. Artista poco incline ad ambienti consoni e commerciali il suo è un percorso lontano da schemi prestabiliti che lo fa diventare nel tempo una voce fuori dal coro in sintonia con i movimenti ambientalisti e di impegno civile. Il suo brano “L’acqua in bottiglia” diviene manifesto della campagna referendaria per l’acqua pubblica mentre “Salta per l’indignazione” tratto dall’album “Al Mercato” del 2006 è utilizzato come colonna sonora della lista civica che porterà a sindaco di Napoli l’ex magistrato Luigi De Magistris. Con “Un nuovo mondo è possibile!” per la regia di Stefano Florio porta in scena assieme a Domenico Finiguerra (sindaco di Casinetta di Lugagnano) uno spettacolo che sostiene tra i temi principali lo stop al consumo di territorio. Nel suo terzo album “Il futuro del Mondo” tratta il tema dell’iquinamento con un brano dal titolo “La Leggenda del Pesce Petrolio” in sostegno all’Ass. Sea Shepherd per la difesa e la salvaguardia delle specie marine in via d’estinzione. Sostiene dagli inizi la causa del movimento No dal Molin che utilizza come sigla per l’omonima trasmissione in onda su radiosherwood il suo brano “Confini“. Il suo brano dal titolo “Santo Subito!” presente nell’album “La Società dello Spettacolo” diviene sigla d’apertura del programma “Il Comunicattivo” condotto quotidianamente da Igor Righetti su Radio1 Rai. Dicono di lui: “Luca BAssanese non è solamente un autore e un interprete prolifico e fantasioso, ma un artista sovversivo che cerca cioè di sovvertire l’ovvio dentro le parole, l’opaco negli sguardi, il fasullo nei pensieri, così da liberare energie e passioni e dare voce a quanto c’è ancora di genuino e libero. Narratore istrionico, capace di andare oltre ogni schema o stile prefissato, riconsegnandoci visioni nuove e inconsuete di un mondo interiore e esteriore dove non tutto è sempre come appare, Luca Bassanese è un artista che non si accontenta di scrivere o cantare, ma è costantemente alla ricerca di nuove suggestioni – suoni, immagini, voci, storie – che lo aiutino a sondare il mondo e a penetrarne la scorza grigia. BAssanese cerca con la sua multiforme opera di squarciare il velo di indifferenza e pigrizia che offusca i nostri sguardi per aiutarci a trovare motivi nuovi di stupore e di bellezza. “

Nessuno può rubarti nulla se ciò che hai di più caro è la tua coscienza, nessuno può rubarti nulla se ciò che hai di più caro sono i tuoi pensieri (da “Confini”)

PUBBLICAZIONI A Settembre 2012 esce il nuovo concept album dal titolo “La Rivoluzione” (2012) – video intervista su Rai News 24 (guarda l’intervista: link) A settembre 2011 la pubblicazione della prima raccolta live dal titolo “Luca BAssanese - C’è un mondo che si muove!” A ottobre 2010 pubblica per Buenaonda Edizioni il libro: “Racconti di un visionario” A settembre 2010 esce il concept album: “Luca BAssanese – Il Futuro del mondo” Cantata per coro e orchestra popolare L’1 ottobre del 2009 esce AA.VV. “Duemila Papaveri Rossi”, raccolta di canzoni dedicate a Fabrizio De Andrè, all’interno la versione de “Il Bombarolo” interpretata da Luca BAssanese & La Kocani Orkestar di Macedonia A marzo 2009 pubblica per Buenaonda Edizioni il libro: “Soltanto per amore, poesie, lettere e momenti di vita A novembre 2008 esce il concept album: “Luca BAssanese – La Società dello Spettacolo” ispirato all’omonimo scritto di Guy Debord A Giugno 2006 esce il concept album: “Luca BAssanese – Al Mercato” con la partecipazione della Kocani Orkestar di Macedonia Nel 2005 esce il cd Ep “Oggi che il qualunquismo è un arte mi metto da parte e vivo le cose a modo mio

Che meraviglia, che meraviglia, l’acqua non nasce nella bottiglia! (da “L’acqua in bottiglia”)

VIDEO e VIDEOCLIP 2 giugno 2011 dal CD Live “C’è un mondo che si muove!” il videoclip “La Canzone del Laureato” con la partecipazione straordinaria del Coro delle Mondine di Bentivoglio. (credits e video) dal concept album “Il Futuro del Mondo” esce il 21 aprile 2011 il videoclipLa leggenda del pesce Petrolio” per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 20 gennaio 2010 Luca BAssanese e Stefano Florio intraprendono un viaggio in Polonia presso i campi di concentramento di Auschwitz I e Auschwitz II – Birkenau, con lo scopo di documentare tramite foto, parole e musica quanto visto e sentito, ne nasce un video senza titolo e senza sonoro, la scelta si comprende nelle parole del video (credits e video) Il 24 novembre del 2009 in anteprima al concept album “Il Futuro del Mondo” esce il videoclipCanzone d’amore – contro la violenza sulle donne” per la regia di Stefano Florio (credits e video) l’8 maggio 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipSanto Subito” per la regia di Stefano Florio/Stefano Pento (credits e video) Il 9 febbraio del 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipGuernica” in versione spagnola per la regia di Stefano Florio (credits e video) l’8 febbraio 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipGuernica” per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 20 novembre del 2008 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipMaria” per la regia di Riccardo Papa (credits e video) Il 22 gennaio del 2008 esce il video dal titolo “L’innocenza trema” con parole e voce di Luca BAssanese, regia di Stefano Florio, immagini di Alessandro Dalla Pozza e riprese di Martina Vultaggio (credits e video) Il 16 ottobre del 2007 esce il videoclip dal titolo “La Buonafede”con il poeta performer Lello Voce per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 24 ottobre del 2006 dal concept album “Al Mercato” esce il videoclip A Silva” per la regia di Stefano Florio (credits e video)

A tutti gli abitanti del pianeta terra …non si può restare qui sempre a subire! (da “Salta per l’indignazione”)

CRONOLOGIA Nel 2003 Luca BAssanese si incontra con il compositore, autore e regista Stefano Florio con il quale inizia un sodalizio artistico ed umano che lo porta a collaborare fino ad oggi. Da febbraio 2011 il brano “Santo Subito” presente nell’album “Luca BAssanese – La Società dello Spettacolo” diviene sigla d’apertura del programma “Il Comunicattivo” condotto quotidianamente da Igor Righetti su Radio1 Rai Il brano “Salta per l’indignazione” (dal primo album di Luca BAssanese: “Al Mercato”) viene utilizzato come colonna sonora della lista civica con capolista Luigi de Magistris per la fortunata campagna elettorale che porterà il 30 maggio 2011 a Sindaco di Napoli l’ex magistrato. All’uscita del suo terzo album “il Futuro del Mondo” il brano “L’acqua in bottiglia” diviene manifesto della campagna referendaria per l’acqua pubblica, con la partecipazione in Piazza Navona per la consegna di 1.400.000 firme, successo senza precedenti per un movimento dal basso senza padrini politici (video) Assieme al maestro Dario Fo interpreta una versione inedita di “Ho visto un re” (video) Il 6 novembre 2011 inaugura con un suo concerto a L’Aquila la “Casa del Teatro” su invito di ArtistiAquilani Onlus, associazione di teatro e promozione culturale, nata in seguito al sisma del 6 aprile 2009. La Casa del Teatro nasce per la diffusione di una cultura e di un mestiere teatrale e coreutico non accademico, di utilizzare il teatro e la danza come strumenti sociali. La sua “Canzone d’amore (contro la violenza sulle donne)” è utilizzata in vari progetti legati ad associazioni italiane per la difesa e la dignità della donna, il 25 novembre 2009 Luca BAssanese è ospite alla staffetta nazionale contro la violenza sulle donne ed è invitato ad intervenire alla manifestazione “Se non ora quando?” del 13 febbraio 2011 (video) Nel 2010 incontra Domenico Finiguerra (sindaco di Cassinetta di Lugagnano – promotore della campagna “Stop al consumo di territorio”). Nasce all’inizio del 2011 lo spettacolo dal titolo “Un nuovo mondo è possibile!” con Luca BAssanese e Domenico Finiguerra per la regia di Stefano Florio. Il suo brano “Confini” (con il quale è già vincitore alla XV ed. del Premio Recanati) è colonna sonora del movimento No Dal Molin ed è stato sigla dell’omonima trasmissione in onda su radiosherwood (link) Il 16 novembre 2011 il mondo virtuale si preoccupa dei temi del mondo reale con un concerto spettacolo di Luca BAssanese dove il tema dell’acqua pubblica sbarca per la prima volta su Second Life (Sardigna SL)

C’è un mondo che si muove! È un mondo che non ha età, non ha colore, non ha poteri da difendere se non la propria dignità. (da “C’è un mondo che si muove!”)

Ad oggi Luca BAssanese fa parte della famiglia di Radio Chango con sede a Barcellona, tra gli artisti: Manu Chao. L’incontro nasce dalla pubblicazione del suo album “Al Mercato” in lingua spagnola dal titolo “El Mercado”. Il 20 gennaio 2010 Luca BAssanese e Stefano Florio intraprendono un viaggio in Polonia presso i campi di concentramento di Auschwitz I e Auschwitz II – Birkenau, con lo scopo di documentare tramite foto, parole e musica quanto visto e sentito, ne nasce un video senza titolo e senza sonoro, la scelta si comprende nelle parole del video (credits e video) Il 12 luglio 2010 Luca BAssanese inaugura in una serata assieme a Marco Paolini, con due spettacoli distinti, il “Parco della Pace” al Dal Molin (video) il 04 settembre 2004 Luca BAssanese è in concerto al Teatro Romano di Verona con King Naat Veliov e The Original Kocani Orkestar di Macedonia. La storica orchestra macedone parteciperà alla registrazione dei brani “Il Bombarolo” ed il “20 luglio del 2001” presenti nel concept album “Al Mercato”. Nel 2010 si tiene un nuovo concerto di Luca BAssanese assieme all’Original Kocani Orkestar nel quale vengono eseguiti i brani dal vivo registrati su “Al Mercato” (video) Con lo storico cantautore Ivan della Mea il 28 novembre del 2008 Luca BAssanese tiene un Concerto dal titolo: “Cara Libertà – parole e musica per una stampa libera e indipendente” – al Teatro Astra di Vicenza organizzato dalla CGIL. Nell’occasione Luca Bassanese interpreta assieme ad Ivan Della Mea la canzone “O Cara Moglie”. Il 26 gennaio del 2011 alla grande manifestazione nazionale indetta dalla FIOM in Piazza dei Signori a Padova Luca Bassanese apre l’inizio degli interventi dal palco cantando lo stesso brano in ricordo del caro Ivan L’8 luglio 2010 “Luca BAssanese in concerto per il Tibet” organizzato dall’Ass. Sidare. Lo spettacolo rientra in un progetto che porta ad oggi alla costruzione di una scuola in India per i bambini tibetani rifugiati. Il 30 maggio 2010 “Luca Bassanese & La Piccola Orchestra Popolare” in Concerto per il Festival organizzato dall’Ass. Macondo di D.Giuseppe Stoppiglia, associazione nazionale per l’incontro e la comunicazione tra i popoli. Sabato 29 maggio 2010 Luca BAssanese  è ospite a “Terra Futura” (Fortezza da Basso – Firenze), dove si tiene la mostra Convegno Internazionale delle buone pratiche di sostenibilità. Luca BAssanese per l’occasione presenta il suo concept album dal titolo “Il Futuro del mondo”. Per l’Ass. Nazionale Spina Bifida il 21 luglio 2010 tiene uno spettacolo a Cesenatico.

Non aprire solchi nei campi della tua anima per piantarci semi industriali, lascia che sia il bosco a crescere in Te, poichè egli conserva i segreti dell’esistenza, il resto verrà da sé (Luca BAssanese)

Il 17 luglio 2010 con l’arrivo al Porto di La Spezia della Steve Irwin del capitano Paul Watson, Luca BAssanese è presente come ospite e in forma spettacolo per la nascita della sez. italiana dell’ass. Internazionale Sea Shepherd Conservation Society, per la difesa e protezione delle specie marine 13 novembre 2010 “Luca BAssanese & La Piccola Orchestra Popolare” in Concerto per la festa nazionale dell’Ass. Papa Giovanni Xiii impegnata dal 1973 nel vasto ambiente dell’emarginazione e della povertà Il 18 ottobre 2010 esce per Buenaonda Edizioni il libro: “Luca BAssanese – Racconti di un visionario” Il 2 Ottobre 2010 è tra gli eventi principali del Clown&Clown Festival di Monte S.Giusto (MC) festival internazionale della clownerie e del clown-dottore Il 18 settembre 2010 esce il concept album: “Luca BAssanese – Il Futuro del mondo” Cantata per coro e orchestra popolare Il 24 novembre del 2009 in anteprima al concept album “Il Futuro del Mondo” esce il videoclipCanzone d’amore – contro la violenza sulle donne” per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 2 ottobre 2009 Luca Bassanese è ospite con il suo spettacolo/concerto “Il Futuro del Mondo – live Tour” alla Marcia Mondiale per la Pace e la non violenza Il 1 ottobre del 2009 Luca Bassanese accompagnato dalla sua Piccola Orchestra Popolare è in concerto per “Francesco d’Incanto” manifestazione organizzata dai frati Francescani di Montella di Avellino nel Monastero Francescano del ‘200 L’1 ottobre del 2009 esce AA.VV. “Duemila Papaveri Rossi”, raccolta di canzoni dedicate a Fabrizio De Andrè, all’interno la versione de “Il Bombarolo” interpretata da Luca BAssanese & La Kocani Orkestar di Macedonia Il 28 giugno del 2009  Luca BAssanese è ospite alla  manifestazione letteraria dei giardini di Castel Sant’Angelo (Roma) dove presenta il suo libro “Soltanto per amore” LUCA BASSANESE & La Piccola Orchestra Popolare il 27 giugno 2009 sono  in concerto alla Rassegna internazionale di folk contemporaneo XXV edizione  – “Andar per Musica” – il 20 giugno del 2009 Luca BAssanese si esibisce in concerto nella storica Piazza di Via del Campo a Genova, ospite della Comunità San Benedetto al Porto di D. Andrea Gallo per “Faber e la citta’ vecchia” - giornata di Musica, Arte, Dialoghi e Poesia nelle strade dove il sole del buon Dio non da i suoi raggi. il 02 giugno 2009 Intervento/partecipazione di Luca BAssanese per la festa della Repubblica organizzata dai “Beati i Costruttori di Pace” in Piazza Garibaldi (Padova)

Tutti abbiamo un cielo per capire il senso dell’infinito e quel cielo è dentro di noi, dentro ognuno di noi (da “Soltanto per amore, poesie, lettere e momenti di vita”)

il 20 maggio del 2009 LUCA BASSANESE tiene un concerto presso l’Auditorium S.Chiara dell’Università di Siena dal titolo: “Omaggio a Fabrizio de Andre’con il Patrocinio della “Fondazione Fabrizio de Andre’” e del “Centro studi Fabrizio de Andre’” l’8 maggio 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipSanto Subito” per la regia di Stefano Florio/Stefano Pento (credits e video) A marzo 2009 esce per Buenaonda Edizioni il libro: “Luca BAssanese – Soltanto per amore, poesie, lettere e momenti di vita Il 9 febbraio del 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipGuernica” in versione spagnola per la regia di Stefano Florio (credits e video) l’8 febbraio 2009 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipGuernica” per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 19 dicembre del 2008 il poeta contemporaneo Lello Voce pubblica il suo nuovo cd+libro dal titolo “L’esercizio della lingua- Poesie 1991-2008″ all’interno il brano “La Buonafede” cantato e scritto con Luca BAssanese e Stefano Florio Il 13 dicembre del 2008 Luca BAssanese tiene un concerto in diretta dall’Auditorium di Radio Popolare (Milano) su Radio Popolare Network per la conduzione di Luca Trambusti Il 20 novembre del 2008 dal concept album “La Società dello Spettacolo” esce il videoclipMaria” per la regia di Riccardo Papa (credits e video) Il 18 novembre 2008 esce il concept album: “Luca BAssanese – La Società dello Spettacolo” ispirato all’omonimo scritto del filosofo Guy Debord Il 10 ottobre del 2008 Conferenza spettacolo di storia cantata di e con Emilio Franzina e la partecipazione di Luca BAssanes, Stefano Florio e Mirco Maistro in quel di Lussemburgo Luca BAssanese già vincitore alla XV ed. del Premio Recanati – Musicultura, prenderà parte alla XX edizione del Premio in qualità di ospite il 13 giugno del 2008 con lo spettacolo di Teatro Canzone dal titolo “L’Italia Dimenticata” Il 18 marzo del 2008 Luca BAssanese è in scena con “L’Italia Dimenticata” spettacolo di teatro e musica con canzoni di Domenico Modugno regia di Stefano Florio. Il 22 gennaio del 2008 esce il video dal titolo “L’innocenza trema” con parole e voce di Luca BAssanese, regia di Stefano Florio, immagini di Alessandro Dalla Pozza e riprese di Martina Vultaggio (credits e video) Il 02 dicembre del 2007 l’evento dal titolo: “Festa Grande – No dal Molin” con Andrea Rivera, Luca BAssanese, Tètes de Bois, Alessio Lega

“Com’è difficile parlare a questo popolo sovrano che si lamenta sul divano!” (da “Nel Paese di Tèoria”)

Il 26 ottobre del 2007 Luca BAssanese sostiene la campagna di Emergency Diritto al cuore“. Il Brano Nordest Sacrifice di Luca BAssanese è presente nel CD “Pensieri di Guerra” pubblicato nel 2005 a favore di Emergency Il 16 ottobre del 2007 esce il videoclip dal titolo “La Buonafede”con il poeta performer Lello Voce per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 15 luglio del 2007 Luca BAssanese è Ospite a Viareggio all’anteprima del Festival Gaber dal titolo “L’illogica allegria” nel quale interpreta una sua personale versione del brano “L’elastico” Per Libera, Associazioni nomi e numericontro le mafie il 18 dicembre del 2006 Luca BAssanese si esibisce in un incontro/concerto coni ragazzi delle scuole medie superiori di Vicenza e provincia sul tema della legalità e della responsabilità con la partecipazione del Procuratore Nazionale Antimafia Piero Grasso A Giugno 2006 esce il concept album: Luca BAssanese – Al Mercato” con la partecipazione dell’Original Kocani Orkestar di Macedonia Il 22 aprile 2006 Luca BAssanese tiene la prima dello spettacolo teatrale-musicale-multimediale dal titolo “A Silva… la storia, la vita e l’arte di tramandarla attraverso la musica dedicata a Francesco Zaltron, il partigiano Silva Il 24 ottobre del 2006 dal concept album “Al Mercato” esce il videoclip A Silva” per la regia di Stefano Florio (credits e video) Il 20 aprile del 2006 esce il CD-Rom “Luca BAssanese – A Silva” con all’interno la canzone “A Silva” ed una ricerca storica in formato digitale a cura dell’IstReVi (link) Il 06 ottobre del 2005 Luca BAssanese è ospite all’October Poetry Festival di Monfalcone (GO) Nel 2005 esce il cd Ep “Oggi che il qualunquismo è un arte mi metto da parte e vivo le cose a modo mio” Nel 2004 con il brano “Confini” Luca BAssanese è vincitore alla XV ed. del Premio Recanati – Musicultura.